Come aumentare i follower su Twitter

aumentare follower twitterChi mi segue su Twitter lo sa: ho molti follower; non come una rockstar ma sempre più di 2.000 persone. Anzi, ad oggi sulle 2.500.

Capita spesso che qualcuno mi chieda come faccio a seguire così tanti utenti e soprattutto come si fa ad essere seguiti da molte persone su Twitter.

Se si ha dimestichezza con Twitter si sa che non esiste un trucchetto per aumentare il numero di follower o almeno io non lo conosco! Si è molto parlato poco tempo fa delle aziende che acquistano letteralmente follower, ma non voglio parlare di questo (trovate riferimenti qui, qui e qui).

 

Visto che non ho la formula magica voglio condividere il mio pensiero e la mia esperienza per incrementare i follower senza soffermarmi su come funziona Twitter. Pensando a cosa rispondere alla domanda su come si fa a essere seguiti da tanti utenti, ho elaborato una teoria in 3 “P”:

  • Pazienza: non è pensabile essere seguiti da molti follower in pochi giorni, quindi non c’è fretta e soprattutto non bisogna giocare sporco (comprando follower al kg) o aspettarsi che quando si segue qualcuno questo debba seguire noi per forza. Il tempo premia sempre: costanza, educazione, spirito di iniziativa e autoironia possono aiutare molto.
  • Presenza: i social network, Twitter in particolare, si basano sulla quotidianità o quantomeno sulla continuità e la familiarità. Se si frequenta un posto con assiduità e si fa sentire la presenza con qualche intervento (tweet) si ha più probabilità di essere notati, quindi retwittati e seguiti.
  • Partecipazione: la sola presenza su Twitter (o su qualsiasi altro social network) non vi porterà alcun vantaggio in termini di follower. Il dialogo e l’interazionecon gli altri utenti (che li seguiate o meno) è molto importante se non il fattore numero uno. Perché devo seguire qualcuno che non parla con me?

Questo è il mio punto di vista con le tre “P” che ritengo più rilevanti su Twitter. Dopo possiamo aggiungere anche Passione o Personalità, ma quello credo che siano alla base di ogni attività, sia online che offline ;)

 

Comments

comments

  • http://sen-seo.blogspot.com Daniele Trombetti

    Le tre P. Come al solito hai snocciolato un post di ottima fattura. Credo che le 3P valgano per tutti i social network. Chi apre una pagina facebook o un profilo tweeter e aspetta che gli altri lo seguano non ha capito il vero senso della condivisione. Solo i pochi Vit che sono rimasti du tweeter hanno migliaia di follower che non contano niente se ogni tanto non scambiano un tweet con loro.

    • http://www.nicolacarmignani.it/ Nicola

      Grazie Daniele. Sono d’accordo con te, queste tre P valgono per tutti i social network ma ho voluto specificarle per Twitter perché famoso con il profilo “libero” (tranne rari casi) dove tutti possono seguire ed essere seguiti da chiunque. In un certo senso tira fuori la “bravura” nel fare davvero rete sociale e raccogliere i consensi delle persone.
      Naturalmente questo post vale per le persone “normali” e non per personaggi pubblici. Sicuramente non al 100%, ma trovo che queste 3 P possono essere molto utili anche a tante aziende che vogliono essere su Twitter ma poi non sanno davvero come funziona. Di certo non basta un tweet a settimana per farti vendere i prodotti. Quest’ultima affermazione non fa riferimento a fatti realmente accaduti… e io sono un bugiardo!!! ;)

  • http://www.incucinaconme.com Lisa

    Ben detto! ;-)

    • http://www.nicolacarmignani.it/ Nicola

      Grazie Lisa… hai sperimentato? ;)

  • Pingback: Come guadagnarsi un nuovo cliente attraverso Twitter

  • Carmen Molinelli

    Ciao Nicola, ho trovato molto interessante la tua recensione, io gestisco diversi canali twitter per clienti e mi accorgo di quanto sia difficile anche in base all’argomento che si tratta. Ti chiedo un consiglio pertanto: meglio twittare molto solo in alcuni orari della giornata o farlo spesso diluito nelle 24 ore sperando che ci siano diversi follower interessati? altro consiglio retwittare aiuta ad essere seguiti?

    • http://www.nicolacarmignani.it/ Nicola

      Ciao Carmen, grazie per il commento :)
      Credo che gestire gli account Twitter di un’azienda non sia una cosa semplice ma credo che ci sia spazio per ogni settore anche se ognuno deve essere gestito in modo completamente diverso. Bisogna ingegnarsi per trovare temi e soprattutto follower. Sicuramente il RT aiuta molto quindi ti consiglio di farlo spesso ma senza esagerare, a me non mi piacerebbe seguire un utente che fa solo RT.
      Twittare solo in una porzione della giornata lo vedo utile solo se in quell’orario sai che il tuo target è più attento, altrimenti farei qualcosa più diluito nella giornata. Purtroppo non c’è una regola, devi sperimentare! ;)
      Fammi sapere come va e cosa ne pensi.

  • Carmen Molinelli

    Sicuramente sperimenterò i vari sistemi, concordo con te che RT spesso non è indicato, il giusto. Anche il discorso orario è un po complesso :( Twitter so che non è così semplice e se gli argomenti sono di nicchia diventa parecchio difficile farsi del folllower. Grazie intanto di tutto. ;)