#TweetIntervista a @MartaBignone

Share on Facebook25Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest2Share on Tumblr0Buffer this page

Tweet Intervista @ MartaBignoneOrmai l’appuntamento con la tweet intervista di Uno spreco di bit! del lunedì è un punto fermo del blog dalla prima Sara Benassai a Samuele della scorsa settimana. 11 interviste ad altrettanti twitteri che sono tra i miei follower.

Mi piacerebbe aprire le interviste anche a chi non seguo su Twitter. Se ti va di essere intervistato, anzi inTweetervistato, contattami per email ed arriverò con il microfono e Larry the bird (il nome dell’uccellino logo di Twitter) per farti le mie domande!

Adesso spazio alla prossima ospite della tweet intervista.

Visual graphic designer genovese, pensa per immagini, amante del caffè come me… questa è la tweet intervista a Marta Bignone, semplicemente conosciuta su Twitter con il complicatissimo pseudonimo di @martabignone 🙂

Con Marta ci siamo incontrati credo per caso su Twitter nei tweet-trenini del “buongiorno” e ci seguiamo con piacere (almeno da parte mia).

1) Nome e nick Twitter

Ciao Nicola e grazie per l’invito. Mi chiamo Marta. Su twitter @martabignone

2) Da quanto usi Twitter?

Sono iscritta da settembre 2011 ma attiva solo da febbraio 2012.

3) Come sei arrivato ad usarlo?

Mi ha spinto la ricerca di contenuti, il desiderio di confrontarmi con realtà diverse dalla mia, l’occasione di condividere con gli altri e, a volte, perfino di collaborare insieme.

4) Che piattaforma usi (cellulare, iPad, web, …)?

Mi connetto soprattutto dal mio MacBook Pro. A volte da iPhone.

5) Cosa ti piace twittare?

Mi piace soprattutto condividere post o notizie che riguardano gli argomenti che più mi interessano e riguardano da vicino la mia professione. Ma amo molto anche solo “ascoltare”. A volte pubblico “piccole riflessioni serali con ritratto” a chiusura di giornata.

6) Quanto lo usi al giorno/settimana?

Spesso. A volte troppo. Compatibilmente con il mio lavoro che svolgo prevalentemente offline. Appena posso corro a leggere e a “in-formarmi”.

7) Come usi Twitter rispetto a Facebook?

Attualmente 50% e 50%. La scoperta di Twitter e del valore reale dei Social Media mi ha indotto ad  un uso meno sterile di Facebook.

8) 3 cose che ami di Twitter

La possibilità di leggere e condividere contenuti di qualità.  La democraticità della piattaforma e i miei follower.

9) 3 cose che odi di Twitter

La dipendenza che crea. Non sbavo per i #FF. A volte la superficialità di alcune affermazioni, le mie in primis.

10) Hai avuto opportunità grazie a Twitter?

Si, l’opportunità di sviluppare un maggiore spirito critico verso ciò che leggo e che mi circonda.

11) Hai incontrato qualche follower o hai partecipato a tweet-cene/tweet-eventi?

Ho recentemente partecipato a due eventi social tra cui il TTT07 di Genova dove ho conosciuto alcuni dei miei follower. Tutte persone di grande spessore e valore.

12) Nella vita offline sei come su Twitter o cambi personalità?

Si sono esattamente uguale. Rigida e noiosa 🙂

13) Come pensi che sia Twitter nel futuro? Avrà vita breve?

Non sono la persona più indicata per risponderti visto la mia giovane età digitale,  ma credo che la piattaforma possa evolversi offrendo sempre più servizi indirizzati alle imprese e al business.

14) Mi segui su Twitter? Se sì… mi segui davvero? 🙂

Ti seguo più di quanto tu stesso possa immaginare 🙂

15) Quanto mi consideri “molesto”?!? 😉

Ti seguo perché sei molesto. Ma per molesto io intendo costante, curioso  e versatile. Adesso posso avere il mio caffè? 🙂

 

Affatto noiosa e, anzi, molte riflessioni interessantissime 😉

Grazie Marta!!

Ah, stavo quasi per dimenticarmi… ecco il caffè!!! c[__]

 

Share on Facebook25Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest2Share on Tumblr0Buffer this page

Comments

comments

1 Comment

  1. Sotto certi aspetti, Marta è il mio alter ego femminile su twitter, praticamente siamo cresciuti insieme, condividiamo moltissimi folower e parliamo spesso degli stessi argomenti, ma lei è decisamente più costante, oltre a non uscire mai e dico mai dai margini del buon senso, una volta le ho detto che si nota tanto metodo in lei e ne sono ancora convinto e poi prima o poi ci incontreremo, questo è sicuro.

Leave a Reply

buzzoole code