Un weekend in Trentino a fare rafting e hydrospeed

raftingpower val di sole
Share on Facebook10Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn2Pin on Pinterest1Share on Tumblr0Buffer this page

Dopo un weekend del genere non so da dove partire per descrivere tutte le emozioni vissute. Pertanto adotterò la classica e collaudata tecnica dell’ordine a ca..so. Ma no dai, forse è meglio un po’ di cronologia 😉

L’approdo in quel di Trento per l’adrenalinico weekend del RaftingPower avviene in anticipo, venerdì 25 maggio insieme a Daniela e Camilla, incontrate sul treno proveniente da Roma. Il primo contatto con la città crea in noi tanto stupore dopo che:

  • gli autisti si fermano per strada non appena tu sia sul bordo del marciapiede in prossimità delle strisce
  • i semafori pedonali diventano verdi appena premiamo il pulsante (successo ben 3 volte)
  • la macchina della Polizia, non solo si ferma per farci passare, ma ci fa spazio andando in retromarcia.

Con questi presupposti i tre intrepidi blogger hanno subito il timore di aver sbagliato destinazione e di trovarsi in compagnia di Bonolis, Laurenti e Brignano nel paradiso della Lavazza 😉

Il venerdì scorre veloce tra una visita al centro di Trento (molto ma molto carino!), uno Spritz, la piacevole conoscenza di @FranzFalso, un altro Spritz e la cena alla Birreria Pedavena (che consiglio particolarmente) a base di Spätzle allo speck.

spatzle trento castello buonconsiglio

Il sabato è il giorno ufficiale del #RaftingPower: l’appuntamento è alla stazione della Trento – Malè per prendere il trenino “Vaca Nonesa” (attenzione, l’accento va sulla “o” e non sulla “e”). Dopo aver attraversato la valle con una vista mozzafiato arriviamo a Dimaro dove prendiamo subito visione del Noce (nella foto) e inizia a salire l’agitazione per il rafting del pomeriggio. L’accoglienza è super: ci aspettano al Dolomiti Camping Village per la consegna degli chalet che sono niente male e molto accoglienti.

panorama trentino trento malè rafting trentino noce

Dopo il “soft” lunch, conosciamo lo staff del Rafting Center Val di Sole, che ci fornisce le informazioni necessari ad affrontare le rapide del Noce ma che soprattutto ci fa vestire con delle mute attillate che mi fanno sembrare, oltre che secco ricucito, un supereroe… figata! 😉

Inutile descrivere le fantastiche sensazioni della discesa del rafting. Lascio la descrizione alle immagini:

La domenica niente downhill per me e altri 4 ancora più coraggiosi blogger: noi siamo dei duri e vogliamo fare di più, vogliamo provare qualcosa di più forte. Torniamo nelle fredde acque del Noce, entriamo veramente a contatto con le rapide: facciamo hydrospeed!!! Stre-pi-to-so!!! Non è per tutti, ma è da provare assolutamente 😉 Sicuramente non riuscirete a battere la campionessa Michela, però potete provarci!!!

raftingpower val di sole nicola hydrospeed trentino

Non mi dilungo a descrivervi cosa abbiamo mangiato, ma vi dico che non abbiamo lasciato la pancia vuota!!! Sabato cena all’Osteria “Alla Corte dei Toldi” (qualsiasi cosa è squisita) e domenica pranzo all’Agritur “Solasna” (assaggiate i Tortei di patate, meritano!).

nicola pretzel

Unica nota di colore del weekend nel Trentino: tra le attività “estreme” del rafting e hydrospeed… io mi sono bruciato un braccio nel centro benessere!!! 😉

 

 

Share on Facebook10Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn2Pin on Pinterest1Share on Tumblr0Buffer this page

Comments

comments

11 Comments

  1. WOW addirittura campionessa, adesso mi monto la testa 😀 E pensare che sono venuta a fare la riserva! Devo dire che come esperienza mi è piaciuta molto e ha anche saputo tirarmi fuori emozioni molto forti, non lo posso negare. E poi finalmente ci siamo conosciuti 🙂 Ci si vede a Pisa o al prossimo blog trip 😉

  2. Deve essere stato davvero incredibile!! 🙂 Foto bellissime!

    p.s.
    ma davvero in Trentino si fermano alle strisce?! 🙂

    • Nicola (Author)

      Non è stato incredibile… è stato meraviglioso! Veramente da provare senza timore. Consiglio al 100%!
      Grazie mille. Purtroppo ho dovuto fare una rassegna delle foto. Magari ne pubblico un po’ su Flickr o in un prossimo post.

      Ebbene sì, in Trentino c’è il massimo rispetto per i pedoni… non può essere solo un caso 😉

  3. Bellissima l’ultima foto! 😀
    Davvero una bella esperienza!

  4. Ma ti sei messo la cremina per la scottatura come ti ho detto??

    Nlla foto del tuo profilo sembri Corona 🙂

  5. …il vostro finesettimana l’ho invidiato ad ogni twitterata ricevuta… Questo post mi ha fatto venire voglia di andare in montagna… Una domanda: come ti sei bruciato il braccio in un CENTRO BENESSERE?

    • Nicola (Author)

      Grazie Andrea,
      mi fa piacere se ci hai seguito durante il #raftingpower 😉
      Se ti capita, ti consiglio di provare l’esperienza del rafting… è molto divertente!
      La bruciatura me la sono procurata appoggiando il braccio su una lampada alogena accanto ad una vasca di acqua fredda all’interno del bagno turco. Capita! 😛

Trackbacks for this post

  1. #raftingpower – Un tranquillo week-end di adrenalina

Leave a Reply

buzzoole code