#TweetIntervista a Daniele @lelelandia Trombetti

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest2Share on Tumblr0Buffer this page

TweetIntervista @ Daniele Trombetti aka @lelelandiaDopo la tweet intervista @sarabenassai, torna l’appuntamento dedicato ai miei follower e al loro uso di Twitter.

Questa volta è il turno di uno dei miei follower più preziosi: Daniele Trombetti,  aka @lelelandia. Sfortunatamente a causa delle neve romana non ci siamo incontrati quando sono capitato dalle sue parti; ciò nonostante non abbiamo perso l’occasione per collaborare grazie ad un guest post scritto alla perfezione da Daniele con un mio piccolo contributo: 5 siti internet per 5 categorie commerciali. Daniele infatti è esperto SEO e Google ed ha un blog dove consigli e tecniche SEO per ottimizzazioni in ambito search.

In attesa di prendere quel famoso caffè con @lelelandia eccovi l’intervista… enjoy! 😉

1) Nome e nick Twitter

@lelelandia è il mio nick name che mi porto da quando andavo a scuola. All’inizio era solo lele, poi i compagni dicevano che avevo un mondo tutto mio, quindi ecco come è nato il nick.

2) Da quanto usi Twitter?

Mi sono iscritto il 30 agosto del 2009

3) Come sei arrivato ad usarlo?

All’inizio non mi piaceva tanto il concetto dei 140 caratteri, poi invece ho cominciato ad utilizzarlo e mi drogo, quando non twitto leggo e mi tengo aggiornato.

4) Che piattaforma usi (cellulare, iPad, web, …)?

iPhone prevalentemente. Lo reputo il social network ideale per gli smartphone, conciso, leggero e diretto.

5) Cosa ti piace twittare?

Tutto! 😀 Fatti personali, link a post del mio blog, battute che mi vengono in mente su avvenimenti che sono in TT, insomma tutto!

6) Quanto lo usi al giorno/settimana?

Se dico sempre è troppo? Sono quasi sempre connesso, portatile davanti con pagine di codice o articoli e iPhone puntato su Twitter

7) Come usi Twitter rispetto a Facebook?

Facebook lo uso molto molto meno a rispetto ai primi tempi. Twitter lo uso proprio per conoscere persone nuove e nuove situazioni, Facebook lo tengo solamente per i gli amici che bene o male conosco veramente nella vita offline.

8) 3 cose che ami di Twitter

La comunità, la freschezza delle notizie, il dinamismo

9) 3 cose che odi di Twitter

Boh! Forse niente tranne la balena… che ultimamente devo dire si nota molto meno

10) Hai avuto opportunità grazie a Twitter?

Ho conosciuto persone molto interessanti, ma opportunità lavorative vere e proprie nessuna

11) Hai incontrato qualche follower o hai partecipato a tweet-cene/tweet-eventi?

Ma dovevo incontrare “uno” di Pisa mentre era a Roma per un caffè , poi la neve c’ha messo lo zampino. 😉

12) Nella vita offline sei come su Twitter o cambi personalità?

Uguale. Non mento sui social network, nella vita offline mi comporto e dico le stesse cose, anzi spesso tweetto proprio quello che dico in compagnia.

13) Come pensi che sia Twitter nel futuro? Avrà vita breve?

Come sarà in futuro non lo so, ma di sicuro non avrà vita breve, magari avrà un evoluzione ma non morirà. I social network ormai hanno preso un’anima, una forma e possono solamente cambiare, ma non finire. L’unico social network mondiale, arrivato anche in Italia che non ha avuto successo, è stato Second Life, ma li ci sono state tanti variabili per accompagnarlo al fallimento.

14) Mi segui su Twitter? Se sì… mi segui davvero? 🙂

Sono il tuo incubo! 😀 Certo che ti seguo e ti seguo sul serio

15) Quanto mi consideri “molesto”?!? 😉

Come si dice dalle mie parti… na cifra! Scherzo! Spesso le cose più interessanti a livello lavorativo le ho lette proprio grazie a te.

Followatelo perché è ultra interessante. Ciao Nico!!

 

Grazie Lele 😉

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest2Share on Tumblr0Buffer this page

Comments

comments

2 Comments

  1. Grazie Nicola, mi sono veramente divertito! Alla prossima collaborazione…che sai qual è!!!

Trackbacks for this post

  1. Quando conviene pubblicare su Facebook

Leave a Reply

buzzoole code